© 2018 Biomagnetismo Integrale

​Biomagnetismo​

​Integrale
biomagnetismologo
logo

Blog Biomagnetismo Integrale

21/08/2018, 12:53

pleomorfismo, microbi, germi, biomagnetismo



La-Teoria-del-Pleomorfismo


 Una visione olistica dell’uomo



Uno dei pilastri fondamentali delpensiero medico ufficiale è la teoria del "monomorfismo"derivante dagli studi di L. Pasteur (1822-1895), il quale postulaval’ immutabilità dei germi e che, ad una data patologia, corrispondesempre uno specifico agente eziologico che viene sempre dall’esterno;dato che i tessuti interni e il sangue sono sterili. 
Secondo questa teoria, nel contestoagente-ospite-ambiente, l’agente è il più importante di tutti,perciò l’attuale medicina accademica focalizza tutta la suaattenzione sull’agente, ignorando l’ambiente e l’ospite in cui essosi sviluppa. Proprio sulla base di questo gli studi su nuove malattiesono incentrati nello scoprire l’agente patogeno esterno e le terapiesi limitano a farmaci che cerchino di distruggerlo. 
Quello che quasi tutti ignorano è chePasteur sviluppò la teoria del monomorfismo "appoggiandosi"sugli studi di un altro scienziato, Antoine Bechamp; plagiò le suescoperte guadagnandosi un posto immeritato nella storia medica, senzanemmeno aver capito fino in fondo la portata delle scoperte che stavaplagiando. Bechamp, ricercatore contemporaneo a Pasteur, sostenevache i microrganismi possono svilupparsi in modi diversi nel lorociclo vitale e che tutti possiedono questa caratteristica ecapacità di mutamento. 
Scoprì anche che nel sangue abitanodei microbi con un ruolo importante nella fisiologia umana. Questiorganismi sono chiamati genericamente endobionti. Ad esempio, imitocondri responsabili della produzione di energia nella cellulasono forme batteriche antiche simili alle clamidie che stabilisconouna relazione simbiotica con le cellule ospiti. Anche le piastrinederivano da altri endobionti.
Questi microrganismi cambiano forma peradattarsi ai cambiamenti del "terreno" e a volte possonodiventare patogeni. Per Bechamp questa è la causa della malattia,cioè, la malattia viene sempre dall’interno. Questa è la teoria del"pleomorfismo". 
Claude Bernard complementò questateoria argomentando che il fattore più importante è il "terreno"del paziente. I germi e i microrganismi mutano e si sviluppano peradattarsi ai cambiamenti del "terreno" in cui vivono. Lo stessoPasteur ammise sul letto di morte che Claude Bernard aveva ragione, "il microbo non è niente, il terreno è tutto". Lamalattia come processo biologico si sviluppa a seconda di questoambiente interno denominato "terreno", il cui aspetto cruciale èil pH. 
Inizialmente anche il medico messicanoIsaac Goiz, ideatore della fantastica tecnica del Biomagnetismo,focalizzava la sua attenzione sui microrganismi "responsabili"delle malattie, ma i risultati erano comunque ottimi poichè inrealtà le calamite venivano e vengono tutt’ora usate per scoprire etrattare le zone e i tessuti corporei dove il pH è maggiormentealterato, ed è grazie all’ azione dei magneti sugli ioni dell’acquaorganica che si equilibrano questi "picchi" di alterazione del pHdove facilmente potrebbero verificarsi i mutamenti degli endobiontiin forme potenzialmente patogene. In questo modo il "terreno"torna ad uno stato ottimale e, organi e tessuti tornano a lavorarecorrettamente. Il Biomagnetismo agisce quindi alla basedell’alterazione, non sui sintomi. Proprio per questo motivo questatecnica ha anche un grande valore di prevenzione, dal momento chepossiamo scoprire in tempo e mettere in evidenza i campi magneticialterati e le alterazioni del pH del nostro organismo prima ancorache i sintomi si manifestino. 
Sebbene il Biomagnetismo sia moltogiovane negli ultimi anni si è diffuso a macchia d’olio un po’ intutto il mondo; inoltre è una tecnica in continua evoluzione, sonoconvinto non si siano ancora scoperte del tutto le sue potenzialità.Ad oggi è disponibile un protocollo molto esaustivo, in evoluzioneanch’esso, con il quale è possibile cercare tutte le cause chepossono provocare nel nostro organismo un’ alterazione di "terreno",la quale potrebbe portare ad uno scompenso della nostra salute. Adesempio sappiamo che un pensiero o una emozione negativa creano unafrequenza vibrazionale che andrà a influenzare negativamente ilnostro equilibrio biochimico. I traumi psichici o emotivi, se noncorrettamente elaborati e superati, avranno conseguenze per la nostrasalute. Il Biomagnetismo Integrale si occupadi tutti questi aspetti e molti altri ancora, considera l’essereumano nella sua complessità psico-fisica-emotiva e con l’ausilio didue semplici calamite lo aiuta a ripristinare l’equilibrio el’armonia.

J. Luis Pachòn


1

La Teoria del Pleomorfismo

21/08/2018, 12:53

La-Teoria-del-Pleomorfismo

Una visione olistica dell’uomo

Create a website