logocamcom

​Biomagnetismo​

​Integrale
biomagnetismologo

Salita San Matteo, 19/16

16123 GENOVA

 

Info tel.: 3896940515

 

info@biomagnetismointegrale.it

Blog Biomagnetismo Integrale

Difficolta’ a fare un passo nella propria direzione

12/08/2019, 11:39

Difficolta’-a-fare-un-passo-nella-propria-direzione

Caso studio - Sindrome di vomito ciclico

23/03/2019, 17:38

Caso-studio---Sindrome-di-vomito-ciclico

Vomito ciclico dal 1996 almeno una volta al mese con intensità e durata variabile fra 3/5giorni e fino a 10 giorni in alcune occasioni. Non sa collegarlo a nessun evento scatenante. Riferisce emicrania in concomitanza con gli episodi di vomito i qual

Mal di Schiena

11/12/2018, 21:53

Mal-di-Schiena

Questa cliente si è affidata a noi intenzionata a capire cosa si nasconde dietro a questo malessere.

12/08/2019, 11:39



Difficolta’-a-fare-un-passo-nella-propria-direzione


 



UOMO 34 ANNI 
Il cliente si presenta instudio con una forte ed improvvisa infiammazione sulla pianta delpiede destro e molto preoccupato dal momento che il giorno dopoavrebbe dovuto comincire un nuovo lavoro che gli richiede di stare inpiedi tutto il giorno.Arriva in studiozoppicando notevolmente e dicendoci che la causa era, molto probabilmente, un paio di scarpe nuove che indossava da qualche giorno. Il suo piede si presenta gonfio e rosso. 
Il cliente si sdraia sul lettino e si addormenta quasi subito. 

INIZIAMO LA SEDUTA:
  • 1°STEP: SERBATOIO Pleura-Peritoneo tempo di applicazione 15 minuti 
  • 2° STEP COPPIE BIOMAGNETICHE Pleura-Pleura COPPIA TEMPORALE Piede dx-Rene dx tempo di applicazione 15 minuti 
  • 3° STEP per agevolare il riassorbimento del processo infiammatorio abbiamo applicato le seguenti coppie: Piede dx-Rene sx Inguine-Rene dx tempo di applicazione 20 minuti.
Verso la fine della sedutala persona ci chiede di aiutarlo a comprendere il significato diquanto gli è successo. 
Innanzitutto ricordiamoche la seduta di Biomagnetismo Integrale avviene grazie ad un test dikinesiologia in cui non interviene la parte razionale né delcliente, né dell’operatore, ma si stabilisce un dialogo conl’inconscio attraverso un test muscolare. 

ANALIZZIAMO ORA I PASSAGGI: 
Il Serbatoio alivello emozionale è una tendenza caratteriale molto radicataappresa, ma non propria della persona e fa parte delle energieinterferenti.In questo caso è uscitaattiva la coppia Pleura-Peritoneo che corrisponde in MedicinaTradizionale Cinese all’elemento Metallo.L’elemento Metallo ciparla di una possibile difficoltà a chiudere con il passato, alasciare andare e molto altro ancora...e, a livello emozionale, ciparla di TRISTEZZA.Molto interessanteassociare tutto questo al luogo in cui si è manifestato il disagio(piede dx): ci può parlare di una difficoltà a fare un passo inavanti e in più possiamo ragionare sul fatto che è adestra… questo ci dà informazione di una parte yang, maschile equindi potrebbe essere legata al lavoro ad esempio.E’ bastato dire questeparole perchè il cliente riconoscesse nitidamente qual’era la partedi sé che voleva essere ascoltata e perchè potesse prendereconsapevolezza di quali erano i "passi" da fare per andarefinalmente nella sua direzione. 
Il secondo passaggio,la coppia Pleura-Pleura non ha fatto altro che confermarci quantoappena detto. 
Il terzo passaggioinfine ha concluso la seduta andando a lavorare sull’infiammazione. 

CONCLUSIONE: 
Il giorno dopo dellaseduta: il cliente non aveva più dolore ed aveva ancora un po’ digonfiore.2 giorni dopo: né dolore,né gonfiore. Numero di sedute fatte: 1 

Abbiamo voluto pubblicarequesta seduta molto semplice e veloce per evidenziare un altroaspetto molto affascinante del nostro lavoro: "Il BiomagnetismoIntegrale ci parla attraverso metafore". E’ molto efficace edimmediato sul corpo, ma se facciamo attenzione alle coppiebiomagnetiche che ci escono attive e a tutti i suoi passaggi e limettiamo insieme, ne otterremo un meraviglioso puzzle che ci parleràin un linguaggio molto semplice della persona che abbiamo davanti e,oltre ad aiutarla a stare meglio fisicamente, potremo farle portareconsapevolezza della causa del suo disagio. La consapevolezza cheprenderà la aiuterà a fare i passi utili per essere sempre più inlinea con sé stesso e farà in modo che il suo corpo non debba piùsomatizzare. 

Se ti è piaciuto, lasciaci un commento e condividi!!
23/03/2019, 17:38

casi studio



Caso-studio---Sindrome-di-vomito-ciclico


 Vomito ciclico dal 1996 almeno una volta al mese con intensità e durata variabile fra 3/5giorni e fino a 10 giorni in alcune occasioni. Non sa collegarlo a nessun evento scatenante. Riferisce emicrania in concomitanza con gli episodi di vomito i qual



Caso di studio
Donna 43 anni 

Sindrome di vomito ciclico 


Motivo della consultazione: 
Vomito ciclico dal 1996 almeno unavolta al mese con intensità e durata variabile fra 3/5giorni e finoa 10 giorni in alcune occasioni. Non sa collegarlo a nessun eventoscatenante. Riferisce emicrania in concomitanza con gli episodi divomito i quali sono più frequenti in periodi di sonno scarso. 

Altri problemi di salute: 
Cistite cronica recidivante attualmentetrattata con una dose settimanale di antibiotici e da alloraasintomatica. 
Congiuntivite allergica. 

Dati ricavati dal colloquio: 
Stress familiari. 
Cattiva circolazione e sensazione difreddo. 
Sudorazione abbondante anche senzasforzo. 
Gonfiore addominale con alimenticontenenti lievito. 
Episodi di dolore lombare. 

Dopo anni di cure diverse senza nessunrisultato la cliente decide di venire a provare il BiomagnetismoIntegrale. 

Vediamo i risultati. 

Prima seduta 
Interferenze serbatoi: 
  • Indice-Indice 
  • Interciliare-Sacro 
Coppie di detossificazione del Fegato 
  • Fegato-Piloro 
  • Fegato-NervoInguinale 
  • Fegato-Annessosessuale sx 
Test di coppie biomagnetiche 
  • Cinturapancreatica 
  • Piloro-Piloro 
  • Piloro-Cardias 
  • Achille-Achille 
  • CapsulaRenale-Capsula Renale 
  • Parietale-Parietale 
  • Retroepatico-Retroepatico 
  • Pineale-Pineale 

Seconda seduta 
Detox 
  • Piloro 
  • Pancreas 
  • Cistifellea 
Test di coppie biomagnetiche 
  • Cinturapancreatica 
  • Achille-Achille 
  • Rene-Rene 
  • Parietale-Parietale 
  • Retroepatico-Retroepatico 
  • Pineale-Pineale 

Terza seduta 
Test di coppie biomagnetiche 
  • Cinturapancreatica 
  • Achille-Achille 
  • Parietale-Parietale 
  • Retroepatico-Retroepatico 

Vediamo l’andamento delle sedute. 

Nella prima seduta abbiamo trovato altest di Biomagnetismo due serbatoi attivi, uno dei quali può avereun collegamento diretto con la cistite. 
Cerchiamo di definire il concetto diserbatoio. Questi possono essere alterazioni del campo magnetico cheindicano una tendenza a sviluppare determinati sintomi. Possonofungere anche da focolai di microorganismi in latenza pronti adattivarsi durante un periodo di stress o un calo delle difeseimmunitarie, ma il più delle volte indicano una tendenza moltoradicata con base emozionale, cioè una tendenza a somatizzaredeterminati episodi non risolti. 
Abbiamo applicato i magneti su questipunti fino alla regolarizzazione del campo magnetico. In questo casoper 15 minuti. 
Il secondo passaggio evidenziato daltest, sempre nella prima seduta, è stata l’applicazione dellecoppie del fegato. 
Si procede con l’applicazione sul fegato di unpolo nord di un magnete e una polarità sud in tutti i punti dirisonanza. In questo caso ci serviamo di una mappa con 12 puntipossibili per attivare la depurazione del fegato. In questo casoabbiamo trovato 3 coppie da equilibrare, Fegato-Piloro, Fegato-NervoInguinale e Fegato-Annesso sessuale sx. Anche in questo caso abbiamotenuto i magneti per 15 minuti. 
Il terzo passaggio invece è statoquello delle coppie biomagnetiche o biomagnetic pair, forse quellopiù noto a tutti. Abbiamo riscontrato attive diverse coppie. Moltedi queste con azione digestiva, altre centrate sull’apparatourinario e ancora una coppia con azione di regolazione ormonale e deicicli circadiani in generale e in particolare del sonno.L’applicazione dei magneti qui è durata 25 minuti.In totale la seduta è durata un’oracirca. 

Durante la seconda seduta, dopo unasettimana, verifichiamo che i serbatoi e le coppie del fegato nonsono più attive e procediamo con un nuovo test. 
In questo caso troviamo la necessitàdi attivare la depurazione di organi e tessuti. Si procedeposizionando un magnete in polarità nord su tutti i punti attivi eun magnete in polarità sud sul rene. Gli organi da depurare sonoPiloro, Pancreas e Cistifellea e applichiamo i magneti per 20 minuti. 
Il secondo passaggio di questa sedutasono le coppie biomagnetiche. Possiamo comprovare come il numero dicoppie si è ridotto questa volta. 

Nella terza seduta, dopo una settimanaancora, troviamo soltanto 4 coppie attive, tutte collegate conalterazioni digestive. 

Dopo la terza seduta non ci sono coppieattive e non si è presentato nessun episodio di vomito già dalprimo trattamento. Decidiamo allora di fare un nuovo controllo dopoun mese, dove la cliente ci riferisce la totale scomparsa dei sintomie un miglioramento dello stato generale. 

Ogni giorno rimaniamo stupiti deirisultati ottenuti col Biomagnetismo Integrale ma soprattutto dellasemplicità di applicazione di questa tecnica. Il corpo della personaci indica dove si trovano i campi magnetici alterati attraverso unarisposta muscolare e posizionando i magneti nel modo adeguato abbiamotutti i giorni delle meravigliose sorprese. 

Iscriviti alla newsletter per rimanereaggiornato.
11/12/2018, 21:53

mal di schiena, biomagnetismo



Mal-di-Schiena


 Questa cliente si è affidata a noi intenzionata a capire cosa si nasconde dietro a questo malessere.



Donna 33 anni 
Dolore dorsale  

La cliente arriva da noi con una forte contrattura a livellodorsale che la limita nei movimenti. 
Questo dolore è iniziato in maniera molto  lieve tre anni prima e peggiorato moltissimonell’ultimo periodo  rendendo la clientequasi impossibilitata a svolgere il proprio lavoro e le normali attivitàquotidiane. 
La cliente lavora come fisioterapista e avrebbe avuto lapossibilità di intraprendere altre strade diverse dal Biomagnetismo ma, visti irisultati ottenuti da noi in una sola seduta diversi anni prima per un problemaalla caviglia, questa volta decide di affidarsi immediatamente alBiomagnetismo, intenzionata a capire cosa si nasconde dietro a questomalessere.  

Ed ecco che andiamo ad analizzare l’andamento della seduta. 
Il test di Biomagnetismo Integrale ci rivela due aspetti da trattare.   
Il primo, una interferenza dovuta a un trauma emotivo. Nonentriamo a descrivere il motivo di questa situazione, ma la cliente ciriferisce un avvenimento accaduto tre anni prima e che coincide conl’insorgenza della sintomatologia.  
Il secondo passaggio è il trattamento della schiena conBiomagnetismo.   

Per il primo passaggio abbiamo lavorato con le coppie Nodobrachiale/Nodo brachiale, Cervico/Sacro e la Tecnica 1-5: 
•       Nodo brachiale/Nodo brachiale si localizza nellaparte inferiore del collo sopra le clavicole bilateralmente. Questa è unacoppia speciale per eliminare blocchi energetici ed emotivi. 
•       Cervico/Sacro, o meglio terza cervicale e sacro,riequilibra il sistema nervoso vegetativo e attiva il flusso del liquidocefalorachidiano. Inoltre armonizza energeticamente il sistema dei chakra. 
•        La tecnica 1-5 fa riferimento al sistema dimagnetismo di Bansal. Si posiziona un polo nord sul palmo della mano dx e unpolo sud sul palmo sx, polo nord sulla pianta del piede dx e sud sul sx einfine un ultimo magnete in polarità nord nel punto che si trova fra lesopracciglia. Questa tecnica ha un forte effetto calmante e rilassante e aiutaa entrare in profondità nell’inconscio e a pulire memorie cellulari di traumipassati.   

Per il trattamento della schiena in Biomagnetismo prima si faun riallineamento dei segmenti vertebrali e in seguito si posizionano altrimagneti per alleviare la tensione e la contrattura. Perciò, posizioniamo unacalamita in polarità nord sulla C1 e una in polarità sud sulla C7, e così suogni porzione vertebrale, prima e ultima dorsale, prima e ultima lombare esacro-coccigea.   
Una volta posizionate le calamite in questo modo, andiamo amettere delle calamite nella zona di corrispondenza del dolore, posizionandolein polarità nord sulla muscolatura paravertebrale a dx e in polarità sud a sx.   

Concluso il trattamento durato un’ora circa, fissiamo unappuntamento per controllare l’evoluzione dopo una settimana.  

Il risultato è che dopo due giorni il dolore è completamentesparito, non c’è stato bisogno di una seconda seduta e la cliente, giàfisioterapista, si è iscritta al corso di Biomagnetismo Integrale perché rimastaaffascinata dall’efficacia e dalla semplicità di questa tecnica!!   

Ti è piaciuto quello che hai letto?

Sei un operatore del benessere e ti piacerebbe leggere altri casi?

Cosa diresti se ti regalassi un report completo ed inedito di casi trattati con il Biomagnetismo Integrale?


Segui questo link per averlo!!





1235
© 2018 Biomagnetismo Integrale
Create a website